DIFFERENZE TRA INDICIZZAZIONE E POSIZIONAMENTO SU GOOGLE

Sembra doveroso, oltre che necessario, un chiarimento su due termini di cui si sente tanto parlare, ma di cui in realtà si sa ben poco, per non incorrere nell’errore di confonderli o addirittura di non comprenderne affatto il significato. I termini posti sotto analisi sono indicizzazione posizionamento su Google o su qualsivoglia motore di ricerca.

Google - differenze indicizzazione e posizionamento


Partiamo dal termine indicizzazione. Una pagina web si dice indicizzata quando è inserita all’interno di un indice appunto, in questo caso all’interno dell’indice di Google. Ma cosa vuol dire esattamente? 

Proviamo a spiegarlo richiamando alla mente un’azione che facciamo quasi quotidianamente sul nostro computer o su smartphone, ovvero la ricerca di qualcosa su internet. 

Tutti i link che appaiono come risultati della ricerca effettuata su Google sono tutti inseriti in un indice, che quindi altro non è che un contenitore virtuale di innumerevoli link a pagine web. Questo vuol dire che per apparire dinanzi ai nostri occhi ed essere letta, una pagina web deve necessariamente essere parte di questo indice. 

Per scoprire se una pagina è indicizzata, è sufficiente inserire nella barra di ricerca Google l’url della pagina in questione e aspettare che compaia.

Ma come avviene questa indicizzazione? 

Il più delle volte avviene in maniera del tutto naturale e casuale, alla mercè del tempo. Google infatti possiede dei “bot” che costantemente ricercano sul web nuove pagine da inserire nel proprio indice. 

Ed ecco che l’indice è sempire in continuo aggiornamento, divenire, crescita. Per impedire questo, qualora non si voglia indicizzare la propria pagina, è necessario bloccare l’accesso a questi bot, contrassegnandone il contenuto come noindex. 

Passiamo ora al secondo termine, ovvero posizionamento

Il posizionamento è ciò che determina la visibilità della pagina. Essere tra le prime pagine ad apparire dopo una ricerca o tra le ultime dopo un’infinità di altre pagine non è la stessa cosa in quanto nel primo caso la nostra pagina verrà subito visualizzata da un gran numero di utenti, nel secondo, invece, le visualizzazioni saranno minime o quasi del tutto nulle.

Pertanto il posizionamento di una pagina è fondamentale. Secondo alcuni sondaggi sono le prime cinque pagine ad ottenere solitamente la maggioranza dei click da parte degli utenti, e la prima, da sola, quasi il 30%. 

Il posizionamento dipende dall’algoritmo e solitamente Google tende a valorizzare e premiare le pagine ben strutturate, dai contenuti sicuri e approfonditi. 

Tuttavia è sempre possibile migliorare la posizione di una pagina e fare SEO (Search Engine Optimization, ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca). Esistono infatti molte attività da poter eseguire per migliorare il posizionamento di una pagina: per esempio pubblicare contenuti di qualità, usando tutti i canali social, cercando di essere raggiungibile facilmente anche da mobile, attrarre link in entrata, eliminare link rotti, assicurarsi che la pagina carichi velocemente.

Monica Zampi

Mi piace essere aggiornata in ambito multimediale e tecnologico. Adoro le serie horror in genere e sono una grande tifosa della Ferrari! facebook instagram amazon

Posta un commento (0)
Nuova Vecchia